Cerca
venerdì 24 novembre 2017 ..:: Archivio News 2009/10 ::.. Registrazione  Login
 02/05/2010

IL CORATO RETROCEDE IN PROMOZIONE

Dopo 3 anni in Eccellenza, il Corato di Mister Lotito & company retrocede in promozione uscendo di scena dal massimo campionato regionale. La dura sentenza arriva dopo la sconfitta per mano di un Locorotondo che ha meritato sin dall'inizio la vittoria. Ai neroverdi bastava il solo pareggio, ma la gara è finita 1 – 0 per il Locorotondo e in 9 uomini per il Corato. Parole durissime da tutti i tifosi: è il raccolto di una semina, ecco la retrocessione! Francesco Roselli.

 FINALE PLAY-OFF

ANDATA

RITORNO

 L.MOLFETTA - F.TRANI

2 - 1

09/05

 PLAY-OFF

ANDATA

RITORNO

 COPERTINO - F. TRANI

1 - 3

0 - 1

 TERLIZZI - L.MOLFETTA

0 - 0

0 - 0

 

 

 

 

 

 

 

 

 PLAY-OUT

ANDATA

RITORNO

 LOCOROTONDO-CORATO

2 - 2

1 - 0

 TAURISANO - MASSAFRA

1 - 1

0 - 1


  

 26/04/2010

4 GIOCATORI VIA! L'ANALISI

Alla vigilia della prima gara dei play out, 4 giocatori del Corato mancano all'appello. Si tratta di Capitan Picciariello, i due difensori centrali Abbrescia e Ricci e del centrocampista Luciani. Ma sono stati allontanati o sono andati via? Di seguito il comunicato della società e la replica di Angelo Picciariello apparsa sul sito del collega Ivan Lupo di EccellenzaPuglia.

Società:

PRESIDENTE1.jpg
«Alcuni calciatori (e fra loro anche chi non aveva nessun diritto di avanzare ulteriori pretese economiche) – spiega il comunicato della società coratina - h
anno deciso, “stranamente”, di abbandonare la “nave” nonostante in questi casi si dice che è il capitano l'ultimo a fuggire.

Non è stato così! Il capitano, Angelo Picciariello, insieme ad Abbrescia, Luciani e Ricci, hanno scelto di non giocare i play-out se prima la società non avesse dato delle “garanzie anticipate” in primis a loro e poi agli altri, così dimenticando che i rimborsi spese sarebbero maturati, come sempre, a fine mese. Alla luce di quanto accaduto e, anche dopo aver parlato con la maggior parte dei calciatori, la società ha inteso non cedere al “ricatto” di questi atleti, allontanadoli.

 Il sodalizio, sin da sempre, ha creduto nella professionalità e, soprattutto, nella dignità dei ragazzi che indossano la maglia nero verde, simbolo di una società che in pochi anni di vita calcistica ha restituito dignità al calcio coratino conquistando il massimo campionato regionale.

La dirigenza crede ancora nei valori dello sport fatto per passione e per divertimento e non cederà mai ad alcun ricatto di nessun genere, soprattutto se questo non ha nessun motivo di esistere.

Nel contempo la società ha chiesto ai giocatori che affronteranno i play-out, di farlo tenendo presente che in campo non andranno solo a difendere un risultato sportivo, ma andranno a dimostrare che nel calcio e nello sport in generale esistono ancora quei valori che alcuni loro ex compagni hanno dimostrato di non possedere:
DIGNITÀ' e PROFESSIONALITÀ'».

Picciariello:

dollaro.gif
Ho guidato per un intero anno la squadra del Corato animato sempre da grande passione e senso di responsabilità, senza mai pensare di abbandonare tutto e tenendo ben presenti i doveri del mio ruolo di Capitano, al contrario di quanto è stato affermato nel Comunicato stampa pubblicato oggi (sabato 24 aprile n.d.R.) sul sito del Corato relativo all'allontanamento mio, di Giuseppe Abbrescia, di Alfredo Ricci e di Claudio Luciani.

In tale Comunicato vengono utilizzate addirittura parole come RICATTI e MANCANZA DI DIGNITA E PROFESSIONALITA', lì dove la nostra unica richiesta è sempre e solo stata quella di tener fede ad un accordo già pattuito all'inizio del campionato, relativo ai nostri rimborsi spese.
Abbiamo dato fiducia alla società del Corato indossandone con onore la maglia anche quest'anno, nonostante la scorsa stagione, dopo aver raggiunto l'obiettivo salvezza, non ci fosse stato corrisposto quanto dovuto.
La nostra richiesta è stata di avere delle garanzie prima della fine del campionato, onde evitare il riproporsi della situazione dello scorso anno, ma di fronte all'ennesima sollecitazione in tal senso, la Società senza addurre motivazioni fondate ha deciso di allontanare me e Giuseppe Abbrescia.
In un secondo momento, dopo aver fatto invano la stessa richiesta, anche Claudio Luciani e Alfredo Ricci hanno spontaneamente deciso di andare via ".


  

 19/04/2010

SITUAZIONE PLAY OUT

La situazione Corato è molto delicata. L'anno prossimo il campionato d'Eccellenza passerà da 18 squadre a 16 per la crisi economica che non ha risparmiato neanche questi campionati. A questo bisogna aggiungere che in serie D sono ben 4 le squadre che stanno combattendo per non retrocedere in Eccellenza.

Primo obiettivo del Corato è vincere le due gare andata/ritorno contro il Locorotondo; in caso di vittoria i neroverdi dovranno disputare una gara unica in campo neutro contro la vincente di Massafra e Taurisano. Fatto ciò bisognerà aspettare gli esiti dalla serie D.

Nel caso in cui dalla serie D retroceda una sola squadra pugliese, il Corato dopo aver vinto contro il Locorotondo sarà salvo mentre nel caso ne retrocedano 2, sarà necessario vincere anche la gara unica in campo neutro. Nel peggior delle ipotesi, se dalla serie D arrivassero in Eccellenza 3 pugliesi, il Corato pur avendo vinto tutte le gare, retrocederebbe direttamente in Promozione.

Segnali positivi arrivano quest'oggi dal campionato superiore: Fasano, Francavilla e Bitonto hanno rispettivamente conquistato 3 punti.

Per il Corato è ora di iniziare a VINCERE! Francesco Roselli.


  

 29/02/2010

CORATO QUASI IN ZONA ROSSA

Crisantemo decide il derby e permette alla Fortis Trani di vedere il Nardò più da vicino. Sono cinque i punti che la separano dalla vetta mentre sono quattro le vittorie consecutive degli uomini di Pettinicchio. Corato che non ha demeritato, brava ad ingabbiare l’undici biancazzurro e a pungere in contropiede con Cesareo. Adriatici senza Millan, Latartara e Montecasino a centrocampo. Pisani parte dalla panca.

Tra i neroverdi Di Domenico dal primo minuto. La gara del bomber ruvese, però, dura fino al 13’. Il riacutizzarsi del dolore lo costringe al cambio. Dentro Di Senso. Prima emozione all’11. Fumai imbecca Genco al centro dell’area ma l’attaccante campano cicca il pallone e Paternicò può tamponare. Il Corato risponde al 23’ con Cesareo, l’uomo più in palla tra i suoi. Tiro dalla distanza ma Perina è sulla traiettoria e respinge. Il Corato è ancora aggressivo e Fabiano, sulla linea, riesce a salvare da un colpo di testa ravvicinato di capitan Picciariello. E’ il 31’. I neroverdi conquistano ancora metri e al 34’ un bellissimo diagonale dalla destra di Cesareo viene messo in angolo da Perina che si distende e sfiora con le dita.

Il secondo tempo si apre con l’ingresso in campo di Tonino Pisani. Il Trani vuole vincere e Pettinicchio lo dimostra. Al 5’ Piscopo prova a sorprendere Paternicò con un tiro dalla distanza che il portiere non trattiene ma riesce comunque a salvare il pallone smanacciando. Gol annullato ai tranesi due minuti più tardi. Cross in area e Pisani svetta di testa insaccando. Meleleo di Casarano annulla per fuorigioco su segnalazione dell’assistente. Ancora Trani al 12’. Visconti si libera in area e conclude impegnando l’estremo difensore ospite. Il gol arriva al 28’. Crisantemo colpisce la palla al volo su assist di Piscopo. La sfera assume una traiettoria a palombella e si insacca nell’angolo lontano. Ancora una rete per la punta campana che si conferma bomber di razza. La gara si spegne, non accade più nulla. Il Trani vince di misura il derby. Francesco De Marinis.


  

 21/02/2010
DELUSIONE CORATO

La zona playout è sempre più vicina e a fine gara non rimane che il rammarico per tifosi, società e squadra per una partita che sembrava facile da vincere. Di Senso in ombra e Cesareo nervoso, non hanno aiutato il povero Di Domenico a realizzare il gol incisivo; dall'altra parte, il bravissimo portiere Minno ha salvato in più riprese le tante palle gol di Picciariello & c.

La rete degli ospiti arriva durante il secondo tempo, quando un tiro rasoterra di Tondo, da lunga distanza, non viene bloccato dal portiere Paternicò che serve la palla in respinta all'attento Patera che insacca a rete.

Per tutta la gara continue proteste dei tifosi di casa ai danni di Mister Lotito e del baby Paternicò. Francesco Roselli.


  

 14/02/2010

CORATO IN VANTAGGIO, MA IL MOLFETTA RECUPERA

A nome dello staff di notizielive.com, ringrazio tutti gli utenti che hanno inviato mail di ringraziamento per la diretta streaming di Liberty Molfetta - Corato.

Siamo aperti a qualsiasi tipo di collaborazione, inviaci una mail a redazione@notizielive.com 

Possibilità di interagire con: coratocalcio.it - coratochannel.it - notizielive.com - programma sportivo del venerdì sera su VideoItaliaPuglia "a Tutto Sport" - riprese per emittenti televisive - fotografie durante le partite di calcio. Possibilità di guadagno.

Francesco Roselli.


  

 11/02/2010

DERBY A PORTE CHIUSE

CON MOLTA PROBABILITA' DIRETTA VIDEO SU CORATOCHANNEL.IT

Paradiso.jpg
Si giocherà in campo neutro e a porte chiuse l'atteso derby di domenica prossima fra il Molfetta e il Corato.

A deciderlo è stato il Giudice Sportivo dopo aver esaminato gli atti relativi alla gara di domenica scorsa tra Taurisano e Molfetta, dove una maxi rissa a fine gara, alla presenza del commissario di campo, ha portato alla sanzione di 2 turni interni da scontare in campo neutro e a porte chiuse.

Il Giudice Sportivo ha anche sanzionato il Taurisano con 2 punti di penalizzazione, oltre a comminare ad entrambe le società una multa di € 2000.

Alla sfida di Domenica prossima mancheranno un giocatore per parte (per somma di ammonizione) Cesareo per il Corato e Carteni per il Molfetta.

Nelle prossime ore si saprà la sede scelta della FIGC pugliese per la disputa del derby. Molto probabilmente potrebbe essere lo stadio di Ruvo, chiamato impropriamente Fausto Coppi, poichè la formazione ruvese è impegnata in trasferta ad Altamura.

Nella stessa seduta il Giudice Sportivo ha omologato la gara Maglie - Corato, vinta 3 a 2 dai neroverdi, dopo che la società salentina aveva annunciato reclamo, senza però dare seguito al reclamo per infondatezza dello stesso. Salvatore Vernice.


  

 08/02/2010

TANTA CRONACA, ZERO CALCIO!

E' successo di tutto nella 26a Giornata di Campionato d'Eccellenza Pugliese; di persona ho assistito all'incontro Bisceglie - Castellana, gara nervosa, complice un arbitro poco severo che come al solito, per i tanti errori, nega un gol al Bisceglie, a mio avviso regolare.

Stessa storia per il Corato, fuorigioco inesistente di Abbrescia e conseguente gol annulato. Per i neroverdi ancora una prova deludente affidata anche alla sfortuna! Rigore sbagliato da Picciariello e superiorità numerica che non ha contribuito al pareggio. Per la dura legge del gol, non è bastato essere padroni del campo.

E per finire il caso Taurisano - Liberty Molfetta: calci, pugni, minacce, tutto ben descritto dal collega Ivan Lupo di EccellenzaPuglia, che ringrazio personalmente per l'ottimo servizio che offre "gratuitamente" ogni domenica, con l'aggiornamento in tempo reale di tutti i risultati.

Mi dispiace che ci sia tanta cronaca e soprattutto ascoltare che nel dilettantismo è normale che possa accadere di tutto! Francesco Roselli.

CORATO: UN RIGORE SBAGLIATO E UN GOL REGOLARE ANNULLATO!


  

 24/01/2010
24a GIORNATA DI CAMPIONATO

Finisce 2 - 0 per gli ospiti la gara Corato - Cerignola. Mister Lotito deve fare a meno di Cesareo, squalificato e di Di Domenico, infortunato. Tra i pali per la seconda giornata consecutiva Andrea Camporeale, in difesa Gusmai, Ricci, Abbrescia e Notarangelo; a seguire Picciariello, Luciani e Selvarolo che accomapagnano in attacco Campanale, Porcelluzzi e Di Senso. Gara priva di emozioni e di buone fasi di gioco, il Corato ha sofferto la mancanza del bomber Cesareo e delle intuizioni di Di Domenico. Appuntamento a mercoledì 27 Gennaio, per il ritorno di semifinale di Coppa Italia, Liberty Molfetta - Corato. Francesco Roselli.


  

 15/01/2010

IN UN ARBITRAGGIO A

arbitraggio-a-senso-unico.jpg

IL CORATO RISCHIA DI VINCERE CONTRO IL LIBERTY MOLFETTA

COPPA ITALIA - S.FIN.

ANDATA

RITORNO

 CORATO - L. MOLFETTA

1 - 1

-

 SOGLIANO - NARDO'

1 - 1

-

coppa_italia.jpg
Dopo i fatti accaduti Domenica scorsa sul campo di
Molfetta tra Liberty e Sogliano, non sembrano trovare fine gli errori arbitrali che questa volta puniscono il Corato, per un rigore dubbio concesso dall'arbitro e per una miriade di falli inesistenti fischiati ai danni degli uomini di Lotito con altrettanti 5 cartellini gialli sventolati in poco meno di mezz'ora di gioco. Per i pochi tifosi presenti allo stadio, rimane il fatto che un Molfetta affaticato e un Corato fuori dalle righe rendono il giovedì di Coppa Italia scoppiettante, in attesa della difficile gara di Domenica prossima contro il Nardò. Buona la prova dei coratini con l'aggiunta di Michele Porcelluzzi al suo primo gol in neroverde. Francesco Roselli.


  

 14/12/2009

Copertino - Corato 2-3

Ottima prova del Corato che conclude il girone d'andata con una vittoria ai danni del Copertino, che per il terzo anno consecutivo, la ritrova nell'ultima giornata.

Riassunto goal
La gara si apre con un atterramento in area di rigore di Cesareo, l'arbitro decreta la massima punizione e dal dischetto Di Domenico non sbaglia. 0-1. Dopo 5 minuti dalla sinistra, il solito Cesareo, sferra un potente tiro a pallonetto che colpisce il palo interno e s'insacca alle spalle di Di Candia. 0-2. Pronta reazione del Copertino che dopo un solo minuto, accorcia le distanze grazie ad un colpo di testa di De Benedictis. 1-2. Allo scadere del primo tempo, sempre De Benedictis, si procura un calcio di rigore che lui stesso realizza. 2-2. A quindici minuti dalla fine del secondo tempo, Di Senso su assist di Di Domenico, chiude la questione goal siglando il finale 2-3


  

 12/12/2009

Lops-Bari.jpg

Movimenti di mercato per il Corato che vede per il momento solo la partenza di Morgigno, terzino e Lops (nella foto accanto), attaccante.

Nei prossimi giorni ulteriori aggiornamenti. Francesco Roselli.


  

 09/11/2009

DERBY DA DIMENTICARE

Corato - Trani 0-3

corato-trani.jpg

Corato colpito e affondato. La rete nei primi minuti di gioco, ad opera di Pisani con la collaborazione di Paternicò non in forma, condiziona tutta la gara. Derby all'insegna della pioggia nei primi 30 minuti di gara.

Tanti i fattori che hanno causato la sconfitta, primo fra tutti l'assenza di attaccanti (Di Domenico e Lops infortunati, Di Senso squalificato); Cesareo e l'under Del Mastro non hanno impensierito la difesa tranese tranne che in qualche occasione, mentre a supporto dei due, Selvarolo infortunatosi ad una spalla nei primi minuti di gioco ha proseguito per quasi tutta la partita non dando il meglio di sé per via del dolore.

Dall'altra parte, grande prova di Piscopo, Pisani e Medico che hanno reso vita difficile alla compagine di Lotito.

La seconda rete arriva all'8 del secondo tempo. Latartara da un calcio di punizione colpisce il palo dietro l'immobile portiere neroverde, l'attento Piscopo insacca a porta sguarnita.

Al 18' s.t. il Trani rimane in 10 per l'espulsione di Amato per doppia ammonizione, ma questo non ferma la squadra di Pettinicchio che al 24' segna la terza rete grazie ad un contropiede del solito Pisani.

Il Trani tenta il Poker al 34' s.t.. Disattenzione di Paternicò che non scatta su Medico autore di un pallonetto che finisce sull'incrocio dei pali.

Unici sussulti del Corato durante il secondo tempo. Al 26' Cesareo colpisce il palo e al 37' Campanale sferra un tiro deviato dal portiere tranese oggi a riposo.

Tra le note positive del Corato, l'ottima prova dell'under Gusmai e del capitano Picciariello. Francesco Roselli.


  

 23/10/2009

CORATO IN SEMIFINALE

Giuseppe-Cesareo.jpg
Nella gara di ritorno dei quarti di finale di Coppa Italia dilettanti il Corato supera il turno conquistando la semifinale contro il Molfetta, pareggiando 1 a 1 contro il Lucera, avendo la meglio grazie al successo esterno dell'andata quando Bozzi aveva realizzato il gol partita. Un Corato poco ordinato ma concreto e con il vantaggio di un uomo per circa un'ora, ha giocato una gara consapevole del vantaggio dell'andata e quindi senza spingere sull'acceleratore, cercando di contenere un avversario che solo nel finale di gara ha creato pericoli all'attento Paternicò, forse più per le proprie paure che non per la valenza dell'avversario. Il primo tempo non è molto divertente, almeno sino alla mezz'ora, infatti per avere qualche sussulto bisogna attendere il 28' quando con un gran tiro al volo De Stasio impegna in una deviazione aerea in angolo Paternicò. Il pericolo sventato accende il Corato e al 31' Cesareo viene lanciato in contropiede da un rinvio della difesa. Il difensore dauno Di Maggio prima prova a trattenerlo e poi lo travolge in aerea. Per il sig. De Luca di Casarano non ci sono dubbi è rigore ed espulsione, ma dal dischetto Cesareo ripete l'errore commesso in casa contro il Castellana e sbaglia il penalty mandando fuori la sfera. L'attaccante coratino però non si perde d'animo e alla prima occasione utile si fa perdonare l'errore dal dischetto. Infatti quando corre il minuto 36, Cesareo sfugge al suo avversario, entra in area e questa volta non sbaglia realizzando il gol del vantaggio. Con questo risultato si chiude il primo tempo. La ripresa è ricca di emozioni perchè nonostante l'uomo in più il Corato si fa irretire dalla manovra del Lucera, non riuscendo ad infliggere il colpo del ko. La partita si ravviva dopo il pareggio del Lucera che arriva su un calcio di rigore decretato per un fallo di Abbrescia su Salinno. Dal dischetto lo stesso Salinno non sbaglia. Il Lucera prende fiducia mentre il Corato comincia a rivivere gli spettri di una rimonta. Al 36 grosso pericolo per il Corato con Cannarozzi che supera con un pallonetto Paternicò ma è provvidenziale il salvataggio sulla linea di Baldassarre. Il Corato risponde al 41' sbagliando una facile occasione. Avella è bravo ad incunearsi in area ma invece di battere a rete, serve al centro per Lops che da posizione molto felice, non centra lo specchio della porta. Ma l'ultima emozione la regala il Lucera con Carminati che approfitta di un disimpegno errato della difesa coratina e, quasi a botta sicura, con un diagonale sfiora il palo alla destra della porta coratina. La partita finisce qui, il Corato passa il turno di Coppa Italia, un risultato insperato alla vigilia della stagione. Ma ora bisogna pensare alla difficile gara di domenica prossima contro la vice-capolista Molfetta, dove però servirà un Corato diverso da quello visto contro il Lucera. Derby barese con fischio d'inizio alle ore 14.30. Salvatore Vernice.


  

 08/10/2009

Calcio: due nuovi acquisti per il Corato

 

Lops-Bari.jpg
Con sette turni di campionato che hanno prodotto il discreto bottino di 9 punti, il Corato dopo essersi assicurato nel mese scorso rinforzi del calibro di Morgigno e Di Domenico, ha ufficializzato nella giornata di ieri altri due nuovi acquisti.

 

Il primo è Lops Domenico, coratino doc. Attaccante classe ’88, è cresciuto calcisticamente nelle giovanili del Bari, in cui ha anche collezionato una presenza in Serie B.

 

Nella scorsa stagione ha militato nella prima parte nel Real Altamura e nella seconda nel Massafra.

 

Il secondo nome è Matteo Selverolo, centrocampista avanzato dai piedi buoni. Giocatore che si era già allenato nella scorsa stagione con la squadra di Lotito, prima di trasferirsi in Serie D in una squadra marchigiana.

 

Giocatore che dunque rappresenta il primo elemento in rosa in quella posizione, in cui il Corato era privo di un giocatore dalle sue caratteristiche.  

 

Intanto i neroverdi oggi saranno in campo alle 15 30 in quel di Lucera, nell’andata dei quarti di finale di Coppa Italia.

 

Un match che caratterizza un buon banco di prova per i neroverdi e soprattutto per i due sopra citati.

 

Non è da escludersi infatti che Lotito decida di utilizzarli da subito, per poterli visionare anche in vista di Domenica in campionato contro il Castellana. Alessandro Castrigno.


  

 05/10/2009

DOPO IL PAREGGIO, 2-0 DELUDENTE

 

Sconfitta esterna per 2 a 0 quella subìta da un Corato che, con un primo tempo al di sotto delle aspettative, ha in pratica regalato partita e 3 punti ai padroni di casa del Cerignola.

Il Corato è sceso in campo con la sua formazione standard, con il rientro di Picciariello e con Cesareo e Di Domenico in attacco, ma la formazione che aveva impressionato favorevolmente sui campi di Bisceglie e Nardò, si è invece “afflosciata” contro i dauni, bravi a sfruttare gli errori della difesa coratina.

Il risultato è stato messo in cassaforte dai cerignolani già nel primo tempo quando, prima Ventura al 22' e poi Lasalandra allo scadere, hanno fatto andare il Cerignola al riposo per 2 a 0.

Un primo tempo in cui il Corato non è riuscito quasi mai ad arrivare in maniera pericolosa verso la porta ospite, mentre in difesa alcuni errori hanno permesso al Cerignola di segnare e di sfiorare la rete in un paio di occasioni.

Nell'intervallo Lotito striglia i suoi e in campo si vede un Corato più determinato ma non riesce a portare grossi pericoli alla porta avversaria.

La gara si chiude 2 a 0 per il Cerignola con un Corato che, dopo due settimane di partite giocate il giovedì e la domenica, non riuscirà ad allenarsi al meglio anche questa settimana, dovendo giocare giovedì a Lucera il quarto di finale di Coppa Italia. Ritorno a Corato il 22 ottobre.

Domenica si gioca a Corato contro il Castellana. Salvatore Vernice


  

 02/10/2009

CORATO RAGGIUNTO AL 93'!

Ancora un turno infrasettimanale per le società d’Eccellenza Pugliese, questa volta si gioca la sesta giornata del campionato. Nel frattempo il Consiglio Direttivo del Comitato Regionale Puglia ha deciso che il girone unico del Campionato d’Eccellenza a partire dalla prossima stagione (2010/11) sarà composto da 16 squadre e non più da 18; ciò conferma che le retrocessioni di quest’anno saranno non 3 ma bensì 5.

Il Corato oggi affronterà il Maglie, che in questa stagione ha maturato 1 vittoria, 1 sconfitta e 2 pareggi. Nella formazione neroverde mancherà il capitano Angelo Picciariello, pilastro insostituibile della formazione allenata da Mister Lotito, che nella giornata di oggi si sposerà. Lo staff di coratocalcio.it, augura a lui e alla sua consorte tantissimi auguri!

E’ online la differita della gara Nardò - Corato del 27/09/2009.


  

 27/09/2009

NARDO' - CORATO 0 - 0

Il Corato ferma la capolista Nardò.

Dopo 4 vittorie consecutive dall’inizio del campionato, il Corato spezza la corsa dei leccesi e ciò dimostra che con i nuovi innesti, Mister Lotito può contare su una squadra più competitiva. Il pareggio di oggi, contro la prima in classifica, dimostra che le vittorie contro Bisceglie e Real Altamura non sono state un caso. La determinazione e la voglia di dimostrare dei neroverdi, sono il risultato di un ottima posizione in classifica. Francesco Roselli

Asd Nardò Calcio: Bassi, Contessa, De Donno, Calabuig, De Padova ( 76' Marini), Tartaglia, Frascolla (86' Patera), Irace, Parlacino, Di Rito, De Benedictis ( 60' Montaldi). In Panchina: Vetrugno ,Massarelli, Petilli,  Ruggiero, Turitto. Allenatore Alessandro Longo.

A.s.d. Atletico Corato: Paternicò, Morgigno, Squicciarini, Picciariello, Ricci, Baldassarre, Di Senso ( Bozzi) , Luciani , Di Domenico, Cesareo (51' Abbrescia) , Mastrorillo ( 92' De Marinis). In Panchina: Camporeale, Gusmai,Amoretto, D'Ambrosio, Avella. Allenatore Michele Lotito.

Presenti circa 2000 tifosi di casa e 50 ospiti.

Azioni pericolose del Corato:

10' Corato pericoloso con Cesareo che sfiora il palo e bravo a servire Di Senso che non riesce a insaccare la palla in rete, grazie alla prodezza di Calabuig.

20' Corato pericoloso nelle ripartenze e ben messo in campo, i padroni di casa soffrono la pressione degli avversari.

30' Ancora Cesareo, parte solo e viene fermato dal portiere avversario.

47' Cesareo indiavolato, manca di poco la porta.


  

 25/09/2009

1.jpg

Un nuovo programma sportivo televisivo andrà in onda ogni venerdì alle 21:00 (a partire dal 25 settembre) su Video Italia Puglia: A Tutto Sport. Si tratta di un programma prodotto dal gruppo di “Notizielive.com” che si occuperà delle principali discipline sportive di Corato, Bisceglie, Molfetta e Trani. «Oggi lo sport in televisione – spiega Francesco Roselli di Notizielive.com – è molto inflazionato ma, per nostra fortuna, lo sport locale spesso non riesce a trovare lo spazio adeguato sui media. Il nostro intento sarà quello di mettere a disposizione lo spazio televisivo di Video Italia, un'emittente in netta crescita sul territorio, a favore delle società sportive che lo vorranno. La scelta del venerdì sera, ci porterà inevitabilmente a presentare le gare sportive del fine settimana ma, nello stesso tempo, attraverso i nostri inviati direttamente sui campi di allenamento, a fare anche dei resoconti sugli ultimi turni giocati». Il programma ha alle spalle uno staff di prim'ordine sia sotto l'aspetto giornalistico sia sotto quello organizzativo-commerciale. «A curare l'aspetto commerciale a supporto dell'intera organizzazione – continua Roselli – oltre al sottoscritto, ci sono Vito Diaferia della Publigrafica System con la collaborazione di Aldo Strippoli de Il Notiziario. Il versante giornalistico sarà affidato in esterna a Francesco De Marinis e Domenico Piccione con le immagini affidate a Nunzio Procacci e Sebastiano Lastella, mentre in studio ci sarà la conduzione del nostro direttore Salvatore Vernice con Daniela Amorese». A questo punto non resta che attendere le ore 21:00 del 25 settembre e augurare in bocca al lupo “A Tutto Sport”.  

 


  

ALLO STADIO CON SOLO 1€!!!

 

grafica per sito.jpg
Dopo la spettacolare vittoria del Corato, in terra biscegliese, la società neroverde ha deciso di dare la possibilità a tutte le famiglie, di entrare allo stadio con la simbolica cifra di € 1,00. Dopo la rinuncia di quest' anno del gruppo "Vecchio Commando", (nei prossimi giorni le loro spiegazioni ndr), il gruppo societario ha deciso di investire sulle famiglie e soprattutto sui bambini, dando loro la possibilità di partecipare a questa gara con il minimo investimento. L'appuntamento è alle ore 15:30 per la gara Corato - Real Altamura. Tra le note, la squalifica fino al 30 Settembre di Mister Lotito. Francesco Roselli.

 06/09/2009

REGOLAMENTO “AD PERSONAM”

 

VITO TISCI presidente figcpuglia.jpg
Con nostro piacere, pubblichiamo la lettera inviata al presidente della Figc Puglia, Vito Tisci (nella foto) dal Presidente dell'A.s.d. Corato, Luciano Rutigliano. A quanto pare, il caso Terlizzi, rimane ancora irrisolto.

Egr. Presidente Tisci,

come Lei, certamente, saprà, Domenica scorsa, 30 Agosto 2009, è iniziata la Coppa Italia dilettanti che vede la nostra squadra impegnata in un triangolare, insieme a Terlizzi e Real Altamura. Nel nostro primo incontro, abbiamo giocato contro il Terlizzi, in una gara in cui il Giudice Sportivo, ribaltando il risultato del campo, ha riconosciuto l'errore commesso dai nostri avversari nello schierare un giocatore in posizione nettamente irregolare. C’è una cosa, tuttavia, caro Presidente, che ci lascia, a dir poco, sconcertati e sulla quale gradiremmo saperne di più.

Infatti, mentre il Comunicato Ufficiale n. 9 del 19 Agosto scorso, all'art. 8, recitava, testualmente: - Nel caso in cui una Società rinunci, per qualsiasi motivo, alla disputa di una gara, verranno applicate, nei suoi confronti, le sanzioni di cui all’art. 17 del codice di Giustizia Sportiva (gara persa per 0 - 3). Inoltre, la stessa Società verrà esclusa dal proseguimento della manifestazione; a suo carico saranno, altresì, applicate adeguate sanzioni pecuniarie. Verranno anche escluse dal prosieguo della manifestazione le Società che utilizzino calciatori in posizione irregolare o che, comunque, si rendano responsabili di fatti in riferimento ai quali viene applicato nei loro confronti l’art. 17, comma 5, del C.G.S, - all’improvviso, come per incanto e, per giunta, a competizione già avviata, quasi si volesse adattare il regolamento federale “ad personam”, il 1° Settembre 2009, nel Comunicato Ufficiale n. 11, veniva riproposto un nuovo regolamento di Coppa Italia con un diverso art. 17 che si presentava mozzato del suo ultimo comma, cioè, proprio quello relativo all’esclusione della squadra in difetto. Ha pensato, caro Presidente Tisci, a cosa accadrà nel momento in cui un simile episodio dovesse ripresentarsi, durante la stessa Coppa Italia o, peggio ancora, durante il campionato?  Per questo motivo, noi Le chiediamo, semplicemente, di fornirci un chiarimento (meglio se con una nota scritta) su quanto accaduto, in modo da poter offrire adeguate spiegazioni non solo a tutti i soci di questo sodalizio, gli stessi che hanno sempre creduto, ciecamente, nella serietà della Sua persona e di tutti i Suoi  collaboratori  quanto, piuttosto, a tutti quegli organi di stampa, locali e non, che hanno, già, chiesto di poterci “sentire” in merito all’accaduto. In attesa di un Suo tempestivo riscontro alla presente, copia della quale, in ogni caso, sarà, da noi, consegnata alla stampa, l'occasione mi è propizia per inviarLe distinti ossequi e i migliori auguri di buon lavoro. 

                                               Luciano Rutigliano

                                  Presidente A.S.D. Atletico Corato


  

 07/09/2009

UNICO CAMPO SENZA RETI

 

Giuseppe-BOZZI.jpg
Termina 0 a 0 l'esordio stagionale del Corato che però esce dal campo con la consapevolezza di aver provato in tutti i modi a chiudere a proprio favore la gara, ma giocare contro una squadra, il Taurisano, chiusa a riccio a difesa della propria porta non è stata cosa facile.

Un Corato che comunque ha fatto vedere segnali di crescita e che fa ben sperare per il prosieguo della stagione.

Poco da dire, invece, per i salentini che hanno ottenuto con il minimo sforzo e con il massimo della fortuna, il risultato sperato.


PRIMO TEMPO - Passiamo alla cronaca che, almeno nei primi 15 minuti è scarna di azioni.

Per vedere il primo serio tiro in porta bisogna attendere il 16' con una bella azione in profondità del Corato sulla destra che si chiude con uno scambio Di Senso – Campanale con il tiro ravvicinato di quest'ultimo parato dal portiere salentino.

Passano 5 minuti e al 21' Cesareo prova una delle sue giocate con una semirovesciata dal limite che non impegna più di tanto Silipo.
Al 28' il Corato va vicino al gol con Di Senso, bravo dalla distanza ad indirizzare un gran tiro verso la porta del Taurisano che sembra infilarsi sotto la traversa, ma con un repentino colpo di reni Silipo riesce a deviare in angolo.

Il Taurisano non riesce a proporsi in avanti per l'ottima barriera a centrocampo del Corato con Picciariello a dettare i tempi insieme a D'Ambrosio.
Gli ospiti fanno muro in difesa e allora il Corato ci prova ancora dalla distanza con Iacobone con il portiere che blocca il tiro.
Anche l'ultima azione del tempo è di marca coratina. Al 41' su azione avviata da calcio d'angolo, il Corato difende la palla con Di Senso che serve D'Ambrosio il cui diagonale sfiora il palo alla sinistra di Silipo.

SECONDO TEMPO - La ripresa si apre con gli stessi ritmi visti nel finale di tempo, cioè con un Corato offensivo e con un Taurisano bravo solo a difendersi.

Dopo 8 minuti sul piede di Di Senso c'è la più facile delle occasioni, ma la sfera servitagli da Cesareo non riesce a prendere la via della porta per pochi centimetri.

Al 13' tocca a Iacobone indirizzare a sorpresa in porta con un tiro cross che Silipo vede solo all'ultimo istante deviando sulla linea l'insidioso tiro del coratino.

Ancora Di Senso protagonista al 22' con un gran tiro dal limite che si ferma sulla traversa e sulla prosecuzione dell'azione Iacobone non riesce a chiudere lo scambio con D'Ambrosio.
Il Corato spinge ma senza risultati concreti, Amoretto ci prova al 35' ma il suo tiro non trova il bersaglio grosso, e al 45' ci prova Bozzi con un tiro parato da Silipo.

Con questa azione si chiude la gara per un Corato che vede sfumare la vittoria ma che può guardare con maggiore ottimismo al futuro della sua stagione e alle prossime due trasferte consecutive, domenica a Lucera e giovedì a Bisceglie. Salvatore Vernice


  

 06/07/2009

AI NASTRI DI PARTENZA!

Parte il 19° campionato d’Eccellenza Pugliese con due novità che riguardano il ripescaggio del Grottaglie in serie D e quindi un posto al sole per il Manduria e la riduzione delle squadre che parteciperanno al prossimo campionato 2010/11 da 18 squadre a 16 che porterà a fine anno la retrocessione di ben 5 squadre. Per il Corato è tutto pronto, alle 16:00 fischietto affidato a Mazzei di Brindisi; l’obiettivo del Corato è dimenticare la sconfitta “in campo” contro il Terlizzi! Francesco Roselli.


  

 02/09/009

LUI LO SAPEVA...

lui-lo-sapeva.jpg

Durante la gara di domenica scorsa tra Corato e Terlizzi, il centrale rossoblu Nicola Roselli, sapeva già della sconfitta a tavolino della propria squadra per 3-0, tanto da mostrarlo con la mano rivolta verso la tribuna dei tifosi avversari! In realtà, noi di coratocalcio.it, su questa simpatica foto, scattata domenica scorsa, abbiamo reso evidente la mancata sportività del giocatore terlizzese, che al 3° gol segnato da Manzari, poneva l’accento alle reti realizzate, tanto da far infuriare la panchina neroverde. Di seguito la decisione del giudice sportivo.

PREANNUNCI DI RECLAMO

Gara ATLETICO CORATO - TERLIZZI CALCIO del 30/ 8/2009
Preso atto del preannuncio di reclamo da parte della Societa' A.S.D. ATLETICO CORATO si soprassiede ad ogni decisione in merito. Nel relativo paragrafo, di seguito, si riportano i provvedimenti disciplinari assunti a carico di tesserati per quanto in atti.

RECLAMI

Gara ATLETICO CORATO - TERLIZZI CALCIO del 30/ 8/2009

Il Giudice Sportivo -letti gli atti ufficiali; -rilevato che con tempestivo reclamo ritualmente inviato alla controparte l'ASD ATLETICO CORATO chiedeva l'ottenimento della vittoria a tavolino con il punteggio di 3 - 0 per aver l'USD TERLIZZI CALCIO schierato in campo il tesserato LEONETTI GIANRICO che doveva scontare UNA giornata di squalifica nelle gare di Coppa Italia;

- constatato che sul Comunicato Ufficiale n° 33 del 13.11.2008 risulta essere stata disputata la gara di Coppa Italia ATLETICO CORATO - BISCEGLIE 1913 DON UVA all'esito della quale non risulta qualificata per i quarti di finale la società ATLETICO CORATO; in occasione di tale incontro il tesserato LEONETTI GIANRICO (ATLETICO CORATO) é stato squalificato per una gara per recidività in ammonizioni; tale sanzione risulta pertanto non essere stata scontata e ciò nonostante l'USD TERLIZZI CALCIO ha schierato in campo il tesserato LEONETTI GIANRICO con il n° 9 in distinta;tanto premesso D E L I B E R A

1) di rilevare la posizione irregolare del tesserato LEONETTI GIANRICO (USD TERLIZZI CALCIO) schierato in campo nonostante l'obbligo di scontare la squalifica per UNA gara comminatagli in relazione alla Coppa Italia 2008/2009;
2) di comminare alla società USD TERLIZZI CALCIO la sanzione sportiva della perdita della gara con il risultato di 3 - 0 in favore dell'ASD ATLETICO CORATO.


  

 30/08/2009

POKER INUTILE?

 

Corato - Terlizzi 0-4

coppa_italia.jpg

I rossoblu sbancano il comunale di Via Gravina vincendo la prima gara di Coppa Italia rifilando 4 reti ai neroverdi. Vecchie conoscenze tra le due squadre: in neroverde Giuseppe Cesareo e Alfredo Ricci ex del Terlizzi, mentre dall’altra parte l’attaccante Jerry Leonetti fischiatissimo dai tifosi coratini (non c’è stata la presenza del gruppo Vecchio Commando ndr).  Molto probabilmente il Terlizzi del presidente D’alesio, ha comunque perso la partita, proprio per l’utilizzo in campo dell’ex giocatore neroverde. Di seguito, parte del comunicato ufficiale n.33 del 13/11/2008

ammonizione-leonetti.jpg

 

Dal comunicato si evince che Leonetti doveva scontare una gara effettiva per recidività in ammonizione proprio in Coppa Italia. Di seguito parte del regolamento della F.I.G.C.

“Quando una squalifica non venga esaurita nel corso della stagione sportiva andrà scontata nella o nelle successive.  Se il giocatore ha cambiato nel frattempo società, sconterà la sanzione rimanente nella prima squadra della nuova società di appartenenza, ferma la distinzione fra coppa e campionato”

Se la società neroverde presenterà ricorso, molto probabilmente la partita sarà persa a tavolino dal Terlizzi per  3-0, sarà esclusa dalla Coppa Italia e per Leonetti ci sarà 1 mese di squalifica.

Una piccola chicca, la terna arbitrale che ammonì l’ex neroverde durante la gara Corato – Bisceglie era la stessa della gara di oggi. Francesco Roselli.


  

 28/08/2009

ATTENTI AL CORATO

corato2009-10.jpg

 

Sembra essere tutto pronto per l’inizio del campionato, il Corato di Mister Lotito formato da un gruppo solido e deciso sarà una delle novità inaspettate per il campionato d’Eccellenza 2009/10! L’attento ds Giovanni Miccoli sembra aver trovato gente talentuosa e soprattutto piena di entusiasmo, base fondamentale per questa categoria. Ovviamente oltre ad aver un buon parco under, non mancano giocatori d’esperienza del calibro di Baldassarre, Picciariello e Bozzi, quest’ultimo capocannoniere nella passata stagione d’Eccellenza Lucana. Tra gli under in evidenza, il terzino sinistro Squicciarini Vito, classe 92 e il coratino Stefano Mastrorillo, già in forza nella passata stagione. Nota più che positiva per il pupillo di Miccoli, il fantasista Giuseppe Cesareo, classe 1981, proveniente dal Terlizzi.

TROFEO-ZUCARO.jpg
Con un occhio al bilancio è stato allestito un gruppo che darà filo da torcere alle squadre in prima fila e che fatta eccezione di 7 giocatori provenienti dalla scorsa stagione, ha stravolto la formazione dello scorso anno, incapace di vincere le battaglie per la mancata motivazione.

In attesa del derby di Coppa Italia di domenica prossima tra Corato e Terlizzi, ieri pomeriggio si è giocato il 1° memorial Domenico Zucaro, fondatore del gruppo Cimegas-Madogas, da un paio d'anni sponsor ufficiali del Corato. La gara, vinta 3-1 dal Matera, ha visto nel primo tempo la formazione ufficiale, con il parziale 1-1 grazie alla splendida rete di Luciani e nella seconda frazione, la squadra under. Francesco Roselli.


  

 27/04/2009
PLAY-OFF, PLAY-OUT e NOVITA'
 

PLAY-OFF

ANDATA

RITORNO

COPERTINO - OSTUNI

0 - 2

1 - 0

SOGLIANO - LIBERTY

0 - 1

0 - 1

 

 

 

 

 

 

 

 

PLAY-OUT

ANDATA

RITORNO

JAPIGIA - CASTELLANA

1 - 1

0 - 1

B.BRINDISI - TRICASE

0 - 1

0 - 2

 

Nel post campionato d’Eccellenza Pugliese, ieri 26 Aprile, si è giocato il ritorno delle gare di play-off e play-out che non hanno visto coinvolto il Corato di Mister Lotito, salvo alla penultima giornata. Annate decisamente diverse per i neroverdi, l’anno scorso impegnati a disputare i play-off contro il Casarano e quest’anno con il rischio di dover disputare i play-out!

Dopo la deludente stagione, in queste settimane di silenzio stampa (in primis quello di coratocalcio.it), qualcosa si è mosso. La società ha già messo in moto la “macchina riforma societaria” e dopo il rischio di dover abbandonare il giocattolo chiamato “Corato Calcio” sembrerebbe che ci sia la possibilità di affrontare il prossimo campionato da protagonista!

Non vogliamo creare facili illusioni in tutti i tifosi che ci seguono e che in queste settimane ci hanno inviato diverse email alla ricerca di notizie sulle sorti del Corato, ma una cosa è certa: con il Bari in serie A e dopo i risultati negativi della stagione da poco conclusa, ci vorrà un forte segnale per riaccendere l’entusiasmo in tutti i tifosi, segnale che potrebbe arrivare con un rafforzamento societario. Nei prossimi giorni vedremo di captare qualche segnale positivo.

Per quanto riguarda il resto dell’Eccellenza, Liberty e Ostuni sono in finale battendo rispettivamente Sogliano e Copertino mentre è festa per Castellana e Tricase che continuano il cammino in Eccellenza a discapito di Japigia e Brindisi che retrocedono in promozione insieme all’ultima classificata Putignano. Dal campionato inferiore di promozione, vincono i gironi A e B Cerignola e Taurisano che ritroveremo nel campionato d’Eccellenza 2009/10. Francesco Roselli.


  

Copyright © 2007-17 Associazione Sportiva Culturale Notizie Live. Tutti i diritti riservati.   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2017 by DotNetNuke Corporation